La “Domus dei Tappeti di Pietra” è un sito archeologico, inaugurato nel 2002 a soli 100 metri dalla celeberrima Basilica di San Vitale. Unico esempio di architettura civile a Ravenna, ospita oltre 700 mq di mosaici policromi e marmi di ottima fattura splendidamente conservati.

A Ravenna nel 1993, durante gli scavi per un parcheggio sotterraneo in pieno centro storico, a soli 100mt dalla Basilica di San Vitale, a due passi dalla centrale Via Cavour, sono stati rinvenuti i resti di un’antica domus bizantina del V-VI sec. d. C., unico esempio di architettura civile a Ravenna. Il sito è stato inaugurato nel 2002, vi si accede entrando nella piccola chiesa di Sant’Eufemia, in Via Barbiani, scendendo in una sala sotterranea collocata a 3mt sotto il livello del manto stradale

La sala ospita oltre 700mq di mosaici policromi e marmi, di ottima fattura  molto ben conservati. Si transita nella sala con l’utilizzo di passerelle che consentono un’ottima osservazione dei mosaici, alcuni dei quali, i più pregiati, sono stati rimossi e collocati a parete per consentirne una migliore osservazione. Si tratta del “Buon Pastore” e della “Danza dei Geni delle Stagioni”, due opere di rara bellezza. Le pavimentazioni a mosaico collocate lungo le 14 stanze di questo grande palazzo dell’epoca bizantina sono decorate con motivi floreali e figurativi.

L’orario di visita estivo (da marzo a ottobre) è il seguente: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.30. Ingresso intero 4,00= euro, ridotto 3,00= euro, sono previsti biglietti cumulativi per gruppi. Tutti i sabato e domenica alle ore 10.30 e 15.30 visite guidate. Sono stata alla domus questa mattina e ho trovato una visita guidata: è stato piacevole seguire il gruppo con le insegnanti che fornivano dettagli interessanti sulle decorazioni pavimentali. La visita richiede un tempo breve (un’oretta è sufficiente), assolutamente consigliata. Per ulteriori info visitate il sito http://www.domusdeitappetidipietra.it/