L’oasi di Punte Alberete è un meraviglioso complesso palustre d’acqua dolce, a pochi km da Ravenna, interamente percorribile anche per i diversamente abili. Punte Alberete costituisce uno dei più pregiati ecosistemi a livello nazionale. Si tratta di  un meraviglioso complesso palustre d’acqua dolce, composto da un affascinante mosaico di ambienti umidi. Si trova sulla strada SS 309 Romea Nord, in direzione Venezia, a 11 km da Ravenna. Arrivati a 500 metri  dopo l’ingresso del Parco 2 Maggio, sulla sinistra troverete l’accesso all’area parcheggio dell’Oasi di Punte Alberete. E attraversata dal corso del fiume Lamone, che fornisce acqua dolce alle sue paludi.

La suggestiva foresta allagata di Punte Alberete è uno straordinario bosco igrofilo primario di frassino ossifillo, pioppo bianco, olmo campestre, salice bianco, ontano nero, farnia, inframmezzato da radure con prati umidi e cariceti, bassure allagate con canneti di canna di palude o falasco, laminati di ninfea bianca, macchie arbustive igrofile di salicone, frangola, spincervino, pallon di maggio. Sono presenti una colonia di barbastello, raro chirottero legato agli ambienti forestali, e due endemismi padani che raggiungono qui il limite meridionale di distribuzione e hanno uno dei pochissimi siti di presenza a sud del fiume Po: la rana di Lataste, rana tipica dei boschi paludosi, e il cobite mascherato, piccolo pesce che vive nascosto tra le foglie nel fondo dei fossati. Tra i rettili si segnala la rara testuggine palustre. Gli insetti presentano numerose entità degne di nota, tra cui il carabo di Antonelli, la licena delle paludi e la bellissima polissena,l e cui ali sembrano un bellissimo merletto bianco e nero, con macchie rosse e azzurre e i cui bruchi vivono sull’aristolochia. 

Punte Alberete è attraversata da un percorso pedonale rimesso a nuovo ed attrezzato anche per i diversamente abili. Questo percorso ad anello ha un’estensione di circa 5 km, l’ho sperimentato tempo fa; il tragitto è praticabile con facilità, adatto a tutte le età, richiede circa 2 ore, considerando anche le pause per l’osservazione naturalistica. Un consiglio: non dimenticate di portare con voi macchina fotografica, un binocolo, vestiario e scarpe comode e un repellente per gli insetti. Buona passeggiata.